la cocaina

La cocaina pura, quando viene immessa sul mercato, è inevitabilmente soggetta decine di passaggi dal grande fornitore al piccolo spacciatore e a svariati tagli.

Il "taglio" avviene in diverse maniere. A livelli più alti l'adulterante viene sciolto assieme alla sostanza e poi trattato con questa per ottenere i "blocchi", mentre a livelli più bassi questo viene mescolato direttamente alla polvere.

Si possono individuare tre categorie di sostanze usate per il taglio:

tagli attivi: sostanze che hanno effetti psicoattivi simili a quelli della cocaina;

tagli cosmetici: sostanze che simulano alcuni effetti collaterali della cocaina

tagli inerti: sostanze che servono ad aumentare il volume.

E' importante sottolineare come il non conoscere il contenuto di ciò che si assume possa essere causa di rischi aggiuntivi, soprattutto se l'uso è endovenoso.

Le informazioni relative alle sostanze adulteranti risalgono agli anni ottanta.

I tagli attivi sono sostanze stimolanti, come amfetamine e simili, con effetti analoghi a quelli della cocaina ma più percepibili fisicamente e con effetto più duraturo. Altra sostanza di taglio è la caffeina.

I tagli cosmetici vengono fatti con sostanze utilizzate in medicina come anestetici locali (lidocaina, efedrina..). Queste sostanze possono essere molto pericolose per via endovenosa ( rischio di collasso, convulsioni, embolie).

La sostanza ideale utilizzata per i tagli inerti è la mannite, un farmaco lassativo per i bambini di aspetto simile a quello della cocaina e pochi effetti collaterali.

Questi sono dati ricavati da ricerche effettuate negli stati uniti negli anni settanta.

In Italia gli adulteranti più frequenti sono lidocaina e mannite.

fonte (G.Arnao, "Cocaina e crack-Uso, abuso e costumi", Feltrinelli)

La cocaina è uno stupefacente che agisce sul sistema nervoso.

La cocaina è una sostanza che si ottiene dalle foglie della coca (Erythroxylum coca), pianta originaria del Sud America, principalmente del Perù e della Bolivia.

La formula chimica della cocaina è C17H21NO4 e si presenta sotto forma di polvere di cristalli bianchi, inodori e amari.

Esistono vari nomi gergali per definire la cocaina che variano in relazione alla zona geografica, i più diffusi sono: coca, neve, bianca, polvere di stelle e polvere d'angelo, barella, merce, bamba.

  • La cocaina è una droga "eccitante" come l'anfetamina. A questa droga molto antica vengono "attribuiti" effetti afrodisiaci ,sensazione di forza e di bellezza,far sentire la persona che la usa al "centro del mondo".

    La verità è che ha effetti collaterali devastanti: La persona che nè abusa può perdere la ragione, avere il cervello rovinato ,avere manie ed idee fisse che la portano a vivere una dimensione irreale, con sintomi paranoici.

 

Collegamento : HELP-Cocaina.com  • vai al sito  •